PIAZZA D’ARMI

PIAZZA D'ARMI

LAQUILA, Italy

Abstract

La riqualificazione del contesto urbano di Piazza d’Armi non può non essere condizionata dall’evento sismico del 2009. L’area, strategicamente collocata in prossimità dell’uscita autostradale e inanellata lungo la viabilità principale che conduce al centro storico, rappresenta il luogo più importante per la collocazione di un sistema di spazi collettivi che integrino efficienza, qualità e sicurezza, migliorando il comportamento complessivo del sistema in ordinarietà, straordinarietà ed emergenza. Connettivo e spazi aperti devono risultare spazi polifunzionali complessi, compatibili con le normali attività quotidiane. Così come l’Aquila è stata fondata da 99 Castelli, Piazza d’Armi sorge grazie a 108 Comuni: la disomogeneità risulta essere punto di forza. I 108 Comuni dell’aquilano, oltre il continente australiano, che gran ruolo ha avuto nella fase di gestione dell’emergenza, si ritrovano in un luogo (il parco) in una rete di relazioni ricostruita mediante un impianto capace di mettere a sistema nuovo e consolidato. Alcune caratteristiche e peculiarità che hanno a che fare con cultura, posizione, materiali del luogo, elementi caratterizzanti, divengono materiale progettuale, nonché strumento di promozione delle singole culture locali. I lotti, pensati in una configurazione zero, possono essere implementati a cura dei rispettivi Comuni secondo un meccanismo di “adozione” a garanzia di qualità e gestione. Il fulcro dell’intera composizione è rappresentato dal lotto triangolare che ospita il teatro (Aquila città). Pensato al di sotto di una copertura, offre un palcoscenico a fruibilità sia interna sia esterna. La copertura realizza una complessa topografia caratterizzata dal sistema di oggetti che la punteggiano e dall’opera artistica a memoria del sisma. Strutturalmente è pensata per avere un comportamento sismico indipendente rispetto agli oggetti contenuti, che sono, a loro volta, “isolati” dal terreno. Il parcheggio sotterraneo sfrutta la pendenza naturale del terreno ed è funzionalmente connesso con il parco, il teatro e la piazza. Sulla copertura praticabile attrezzata l’opera d’arte trova collocazione.

CONCEPT

The principles behind the Urban & architecture design

URBAN DESIGN

ARCHITECTURE DESIGN

Credits

Ilias Fragkakis (head Architect), Paola Branciaroli (architect) ...
ARCHITECTURE PAGE

This is a unique website which will require a more modern browser to work!

Please upgrade today!